Viola è una giovane donna di 23 anni, Dal fisico slanciato ed atletico, il suo passo è sinuoso e sicuro, tipico di chi si piace ed ha confidenza con il proprio corpo. Seni piccoli, a coppa di champagne, fianchi stretti ed i glutei tondi, sodi e sporgenti. Carnagione chiara, l’ovale del viso è leggermente triangolare ed i lineamenti regolari e delicati, sono incorniciati da un manto di capelli ramati, lucidi e lisci interrotti da una frangia dal taglio netto che ne esalta gli occhi verdi dal taglio orientale. Soffre di disturbo ossessivo compulsivo da sesso, praticamente è una ninfomane. Ha dimenticato quanti anni aveva quando cominciò a masturbarsi per la prima volta, ricorda praticamente da sempre ed almeno 2 o 3 volte al giorno. Aveva poco più di 10 anni quando cominciò ad utilizzare vari oggetti casalinghi, per masturbarsi: carote banane, piccole bottiglie tutto ciò che alzasse i suoi standard del piacere.  

Sembrava che per lei il sesso non avesse nessun segreto.  

L’immagine di Viola da ragazzina era di una piccola lolita, con il suo look fatto di completini sportivi attillati, vestitini dal tessuto leggero che lasciavano intravedere il corpo ancora acerbo ma molto femminile. Già attirava  ed intrigava gli uomini più maturi oltre ai coetanei.   A 13 anni ebbe il primo rapporto completo con un suo compagno di scuola, ma il ragazzo aveva poca esperienza per una smaliziata come lei. Per cui si tuffò in una relazione a tre. Il triangolo includeva lei e due ragazzi rispettivamente di 15 e 17 anni. I tre adoravano fare sesso dovunque, in casa, in spiaggia, al cinema, nei locali pubblici. Erano fieri delle loro esibizioni non curanti degli sguardi di rimprovero misti a disapprovazione e disgusto da parte degli adulti.   Oggi è una giovane donna, aperta ad ogni genere di sessualità, non importa se etero, lesbo, sadomaso o quantaltro riesca ad intrigarla e soddisfarla. E’un vero talento dell’ arte amatoria. I sesso per lei è il nucleo centrale dei suoi pensieri, al punto di farlo diventare anche un lavoro.  

Infatti è una sextoys tester, il suo lavoro consiste nel collaudare i giocattoli per adulti, testandone minuziosamente la resistenza, la qualità dei materiali, studiandone la forma ed il colore. Ha trasformato l’ossessione per il sesso mettendo il suo talento innato per l’erotismo a disposizione di tutti coloro che vogliono migliorare la qualità della propria vita sessuale.  

Viola va alle terme con il vibratore.

  Viola deve collaudare un nuovo vibratore bullet, piccolo e potente come un proiettile e resistente all’acqua. Dotato di diverse intensità di vibrazione e utilizzabile per autoerotismo o in coppia. Basta ricaricarlo e piccolo com’è si può portare dovunque. Viola decide che la piscina termale è il posto perfetto per testare la resistenza all’acqua del sextoy. Indossa un costume intero di licra nero dalla profondissima scollatura posteriore che mette in evidenza le spalle atletiche, e sgambato fino al punto da lasciare i glutei nudi, divisi dal costume così sottile da sembrare un filo interdentale. Sistema il toy in un sacchetto impermeabile ed entra in piscina, immergendosi nella tiepida acqua termale, dal colore blu cupo e leggermente torbida dalla quale si alza un leggero vapore che rende l’atmosfera confortevole e rilassante. Si accoccola sotto uno dei vari funghi da idromassaggio e l’acqua le sgorga effervescente sulla testa e sulle spalle, mentre il corpo dalla vita in giù è inmerso e velato dall’acqua scura che la protegge da sguardi indiscreti e la lascia libera nei movimenti per favorire le vibrazioni del giocattolo. Bella e spregiudicata come è Viola non passa inosservata attira un uomo sulla quarantina, scuro di pelle e capelli, dal fisico muscoloso, un pò tarchiato, con le mani grosse e forti, il quale prende posto accanto a lei sotto il vicino fungo da idromassaggio. Tra i due scatta subito la chimica. Entrambi si ritrovano rispettivamente a frugare con le mani nel costume dell’altro, stuzzicandosi i genitali a vicenda. Il pene di lui ha immediatamente un erezione. A questo punto Viola attiva ed inserisce in vagina il mini vibratore color porpora, liscio ed affusolato come un proiettile, che comincia a muoversi dentro di lei. Dilata le gambe e sente le dita di lui stimolarle le grandi labbra ed il clitoride, notevolmente inturgidito ed eccitato.   Mentre con la mano stringe il pene di lui ed aumenta il ritmo del su e giù e nello stesso tempo gli accarezza il glande. Sente il cazzo di lui pulsare, pronto ad esplodere dal piacere.   L’intensa e ritmica vibrazione in vagina del sextoys, unita alla masturbazione esterna di lui, rende l’orgasmo di Viola pazzesco.   Nessuno si accorse del gioco erotico tra i due sconosciuti, poichè a dispetto dell’intensità del godimento, ambedue si sforzarono di mantenere sul viso un espressione impassibile.

Posted in Racconti erotici By

info@desyup.it info@desyup.it